Reggio Emilia. Un Novecento ritrovato

Breve descrizione dell'evento: 
I protagonisti della scena artistica reggiana del secondo Novecento
Data fine evento: 
Domenica, 26 Gennaio, 2014
Data inizio evento: 
Sabato, 28 Settembre, 2013
Città: 
Regione: 
Categoria evento: 
Descrizione dell'evento: 

“Reggio Emilia. Un Novecento ritrovato”: mostra prorogata fino al 26 gennaio 2014 con una nuova sezione di opere su carta. Ogni domenica di dicembre, alla Galleria RezArte Contemporanea, brindisi pomeridiano alla presenza degli artisti.

Visto il costante afflusso di visitatori, la Galleria RezArte Contemporanea di Reggio Emilia (Via Emilia Ospizio, 34/D) ha posticipato al 26 gennaio 2014 la chiusura della collettiva “Reggio Emilia. Un Novecento ritrovato”, a cura di Alberto Agazzani.

Il percorso espositivo, che comprende una sessantina di opere pittoriche realizzate dai protagonisti della scena artistica reggiana del secondo Novecento, si arricchisce con un’ampia selezione di disegni, acquerelli, incisioni ed edizioni d’arte a tiratura limitata, accessibili ad un vasto pubblico.

Oltre trecento opere su carta disponibili in galleria. Ogni domenica di dicembre, alle ore 17.00, brindisi d’auguri alla presenza degli artisti e degli organizzatori.

In mostra, lavori di Angela Bergomi (1937-87), Marisa Bonazzi (1927), Carlo Calzolari (1944), William Catellani (1920), Vittorio Cavicchioni (1920-2005), Omero Ettorre (1923-2002), Rina Ferri (1924-2006), Gino Gandini (1912-2002), Marco Gerra (1925-2000), Nello Leonardi (1917-2004), Alberto Manfredi (1930-2001), Carlo Mastronardi (1940), Bruno Olivi (1926), Vivaldo Poli (1914-1982), Gianni Ruspaggiari (1935) e Nino Squarza (1934).

Un racconto, aperto ad ulteriori approfondimenti, che si propone di mettere in luce il percorso dei singoli autori nel contesto storico del territorio, senza ripartizioni in gruppi e tendenze, ricerche iconiche e astratte.

Come scrive il curatore, il progetto intende «rileggere, documentare e valorizzare un ricco ed appassionante (mezzo) secolo di pitture e pittori», in molti casi purtroppo destinati «a quella fatale damnatio memoriae che solo l’appassionata, e materialmente disinteressata, caparbia volontà dei posteri può evitare».

La collettiva è visitabile da martedì a sabato con orario 9.30-12.30 e 15.30-19.30, domenica ore 10.00-13.00 e 16.00-20.00, chiuso 25 - 26 dicembre e dal 29 dicembre al 2 gennaio. Tutte le domeniche di dicembre, brindisi pomeridiano alla presenza degli artisti. Ingresso gratuito. Catalogo (Edizioni NFC, 2013) con testi di Alberto Agazzani e riproduzioni a colori. Per informazioni: tel. 0522 333351, www.galleriarezarte.it, rezartegalleria@gmail.com.

Per informazioni: 
rezartegalleria@gmail.com
Parole chiave: 
RezArte
Alberto Agazzani